FAIL (the browser should render some flash content, not this).
Caricamento immagini....

PORFIDI E GRANITI: CONTROLLO DELL’EROSIONE E RINATURALIZZAZIONE SULLA DIGA DI COMBINADOVU (NU)

PORFIDI e GRANITI. I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato. L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.

PORFIDI e GRANITI.
I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato.
L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.

PORFIDI E GRANITI

 

 

CONTROLLO DELL’EROSIONE E RINATURALIZZAZIONE SU GRANITI ARENIZZATI SULLA DIGA DI COMBINADOVU.

PORFIDI E GRANITI.  L’applicazione è avvenuta sulla spalla sinistra della Diga di Combidanovu (Orgosolo – NU), sbancata e riprofilata con alternanza di scarpate e berme. Il sito presentava inclinazioni prossime alla verticale, una condizione climatica con dominanza del vento maestrale, con alternanza di inverni decisamente freddi ed estati torride.

PORFIDI E GRANITI. L’obbiettivo dell’intervento era il controllo dell’erosione soprattutto sui litotipi più vulnerabili (graniti arenizzati), il contrasto della desertificazione, il ripristino ambientale ed il reinserimento  paesaggistico del fronte granitico sbancato.

PORFIDI E GRANITI. Su tutta l’area di intervento i PRATI ARMATI® sono stati abbinati alle reti metalliche paramassi a doppia torsione tipo Maccaferri, proteggendole dall’erosione del fine, annullando così fenomeni di distacco in parete e i conseguenti costi di manutenzione. Si è reso pertanto più efficace e duraturo l’impiego delle reti para massi, l’investimento più oneroso per la messa in sicurezza.

PORFIDI E GRANITI. Le reti paramassi sono state infatti inerbite, rinverdite e mascherate dalla folta parte epigea (foglie) con forte vantaggio tecnico, paesaggistico ed ambientale.

PORFIDI E GRANITI. Il risultato ha generato p grande interesse sia sul territorio nazionale che all’estero per l’efficacia mostrata dall’idrosemina delle piante a radicazione profonda nel crescere in condizioni cosi estreme. Inoltre i PRATI ARMATI® hanno lasciato increduli per la rapidità di innesco del processo di rinaturalizzazione e lo sviluppo rigoglioso della vegetazione, ancora di più se si pensa che l’obbiettivo è stato raggiunto senza l’utilizzo di terreno vegetale di riporto, biostuoie, georeti antierosive tridimensionali.

PORFIDI E GRANITI. E’ emerso infine il netto contrasto fra i risultati (blocco dell’erosione e rinaturalizzazione) raggiunti dai PRATI ARMATI® ed il fallimento dei geocompositi sottostanti posati al di sotto della linea di massimo invaso di progetto, disgregatisi al sole (caldo torrido, raggi UV) e al gelo.

PORFIDI E GRANITI.  A seguito delle evidenze di risultato, i PRATI ARMATI® sono stati applicati anche sotto la linea di massimo invaso in sostituzione dei geocompositi, per evitare il dissesto dei versanti in attesa delle fasi di invaso conseguenti alla fine dei lavori di realizzazione della diga.

Litotipo: PORFIDI E GRANITI

PORFIDI E GRANITI. I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato.

PORFIDI E GRANITI. L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.

Litotipo: PORFIDI E GRANITI

I PRATI ARMATI® sono una tecnologia naturale che:

  1. impiega sementi di piante erbacee perenni a radicazione profonda, prevalentemente autoctone, in grado di vegetare su ogni litotipo e in qualunque clima (pH compreso tra 4 e 11, temperature comprese tra circa -40° C e +60 °C)
  2. contrasta l’EROSIONE e consente la RINATURALIZZAZIONE anche sui litotipi più sterili e inquinati da metalli pesanti e idrocarburi, quali:
    • TERRE (argille, limi, sabbie, ghiaie e loro miscele)
    • ROCCE (purchè alterate o fratturate) quali conglomerati debolmente cementati, marne calcareniti, flysch, piroclastiti, scisti,  rocce acide o basiche
    • Terreni additivati con calce fino al 5% in peso
    • Suoli inquinati da idrocarburi e metalli pesanti in concentrazioni anche 10 volte superiori ai limiti massimi  di legge.
  3. riduce l’infiltrazione d’acqua nel sottosuolo grazie alla fitta coltre epigea e ne favorisce la rimozione dai primi strati attraverso l’evapotraspirazione, con positive ripercussioni su alcuni parametri geomeccanici del terreno: saturazione, pressione interstiziale, coesione, resistenza al taglio, etc.
  4. sostituisce in toto un intero pacchetto di lavorazioni-manufatti-materiali utilizzato negli interventi tradizionali  per contrastare l’erosione: geocelle, georeti, geogriglie, geostuoie, biostuoie, bioreti, mulch, matrici di fibre di legno legate, materiali plastici, terreno vegetale, terreno di riporto, con forti vantaggi tecnici, economici e ambientali
  5. rinaturalizza i versanti, favorendo la biodiversità e accelerando la successione ecologica
  6. sottrae fino al 400% in più di CO2 rispetto alle piante tradizionali
  7. non necessita di alcuna manutenzione (sfalci, irrigazioni, concimazioni, etc).

Litotipo: PORFIDI E GRANITI

APPLICAZIONI PER LITOTIPI – TERRENI TRATTABILI CON I PRATI ARMATI®

Si intendono per terreni trattabili con i  PRATI ARMATI® tutte le rocce sciolte (terre) e le rocce lapidee (rocce) che per fessurazione, macrostruttura, tessitura, granulometria, addensamento, etc. consentono l’attecchimento e lo sviluppo dell’apparato radicale, quali:

 TERRE

  •  argille
  •  limi
  •  sabbie
  •  ghiaie
  •  loro miscele in proporzioni differenti

 ROCCE

  •  conglomerati (debolmente cementati)
  •  marne (alterate)
  •  calcareniti (debolmente cementate)
  •  flysch
  •  piroclastiti
  •  scisti
  •  rocce acide o basiche alterate o intensamente fratturate

L’attecchimento è ottenibile anche su suoli che, sotto il profilo pedologico, appaiono totalmente sterili o inquinati da idrocarburi e metalli pesanti in concentrazioni anche 10 volte superiori ai limiti massimi  di legge.

I PRATI ARMATI® attecchiscono anche su terreni additivati con calce fino al 5% in peso.

 

 

  1. Porfido – Wikipedia

    it.wikipedia.org/wiki/Porfido
 Il porfido è una roccia vulcanica effusiva: le più diffuse sulla crosta terrestre sono ignimbriti riolitiche e riodacitiche. Il porfido, petrograficamente, è formato da 

— Claudio Zarotti

Un Commento a “PORFIDI E GRANITI: CONTROLLO DELL’EROSIONE E RINATURALIZZAZIONE SULLA DIGA DI COMBINADOVU (NU)”

  • PORFIDI E GRANITI.
    I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato.
    L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.