FAIL (the browser should render some flash content, not this).
Caricamento immagini....

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE: Modello di calcolo presentato all’ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

Massima istituzione culturale italiana, Ente pubblico non economico, classificata tra gli Enti di primo livello “Enti di notevole rilievo”, dal luglio 1992 è consulente scientifico e culturale del Presidente della Repubblica, che recentemente, motu proprio, le ha accordato l’Alto patronato permanente.
L’Accademia dei Lincei, fondata nel 1603 da Federico Cesi, è la più antica accademia del mondo; annoverò tra i suoi primi Soci Galileo Galilei.

Accademia Nazionale dei Lincei

www.lincei.it/

L’Accademia Nazionale dei Lincei, fondata nel 1603, è la più antica accademiascientifica del mondo e massima istituzione culturale italiana, per promuovere, ..

 

Stabilizzazione superficiale di versanti con la tecnologia dei PRATI ARMATI®: implementazione di un modello di calcolo per la valutazione del coefficiente di sicurezza.

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE: Modello di calcolo presentato all'ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI.

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE: Modello di calcolo presentato all’ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI.

stabilizzazione superficiale

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE: Modello di calcolo presentato all’ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI.

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE. Rinforzo del terreno con l’apparato radicale

Il Fattore di Sicurezza (Fs) è un valore adimensionale definito come il rapporto tra forze/momenti/sforzi resistenti (Fa) e destabilizzanti (Fb).

Nel caso di terreno armato con radici è quindi il rapporto tra tutto ciò che concorre a sostenere il pendio (coesione, attrito, resistenza delle radici, componente della forza peso normale alla superficie di scivolamento) e tutto ciò che invece concorre a creare instabilità (saturazione, componente della forza peso tangenziale alla superficie di scivolamento).

Maggiore è Fs, più il terreno risulta stabile. Ricordiamo che i PRATI ARMATI® possono essere utilizzati per bloccare l’erosione solo su pendii stabili con Fs>1,3.

Su un pendio stabile da un punto di vista geotecnico (Fattore di Sicurezza Fs>1,3) un apparato radicale fitto e resistente trasferisce al terreno la propria resistenza a trazione: aumenta così la resistenza al taglio che si traduce in un incremento della stabilità globale e quindi anche del Fattore di Sicurezza (Fs).

Le radici dei PRATI ARMATI®, sottili e omogenee, lavorano proprio a trazione, sfruttando così al meglio la loro resistenza meccanica.

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE. Prove di trazione e modello matematico

Per valutare la resistenza a trazione delle radici delle varie specie PRATI ARMATI® sono state condotte prove di trazione presso l’Istituto di Idraulica Agraria dell’Università degli Studi di Milano avvalendosi di un’apposita apparecchiatura che ha registrato i dati di forza (poi rapportata ai diametri delle radici) e relativo allungamento.

La resistenza unitaria a trazione aumenta al diminuire del diametro delle radici.

Si sono misurati valori di resistenza a trazione delle radici di PRATI ARMATI® particolarmente elevati con valori medi fino a oltre 205 MPa con picchi di 468 MPa, pari a quella di un acciaio di media qualità.

Le prove condotte su piante comuni (salici, betulle, aceri, etc.) forniscono valori medi circa 3 volte inferiori.

STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE. Plasticità del sistema terreno-radici

L’intreccio delle radici lungo il versante crea un effetto di concatenamento che contribuisce ad incrementare la stabilità superficiale del pendio. Per questo motivo una corretta progettazione deve prevedere l’impiego dei PRATI ARMATI® non solo sul pendio, ma anche sulle berme.

Il sistema terreno-radici di PRATI ARMATI® è in grado di deformarsi plasticamente a seguito di sollecitazioni meccaniche. La deformazione plastica assorbe le sollecitazioni senza dar luogo a rotture fragili del terreno.

 

— Claudio Zarotti

Un Commento a “STABILIZZAZIONE SUPERFICIALE: Modello di calcolo presentato all’ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI”

  • L’Accademia dei Lincei, fondata nel 1603 da Federico Cesi, è la più antica accademia del mondo; annoverò tra i suoi primi Soci Galileo Galilei.
    Massima istituzione culturale italiana, Ente pubblico non economico, classificata tra gli Enti di primo livello “Enti di notevole rilievo”, dal luglio 1992 è consulente scientifico e culturale del Presidente della Repubblica, che recentemente, motu proprio, le ha accordato l’Alto patronato permanente.