FAIL (the browser should render some flash content, not this).
Caricamento immagini....

SABBIE LIMOSE: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DI UN VERSANTE SULL’AUTOSTRADA A3 SA-RC:

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

 

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

 

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

 

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

SABBIE LIMOSE. AUTOSTRADA A3 SA-RC: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE

SABBIE LIMOSE

 

SABBIE LIMOSE. BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DELLE SABBIE LIMOSE.

SABBIE LIMOSE.  L’intervento pilota è stato eseguito sul 5° macrolotto dell’A3 SA-RC, su di un ampia e alta scarpata in avvicinamento all’imbocco di Galleria Barritteri nord a sud di Palmi (RC). La superficie in scavo era stata riprofilata con alternanza di scarpate e berme poco profonde prive di fosso di guardia.

SABBIE LIMOSE.  La litologia dominante era costituita da sabbie limose mediamente addensate, con evidenti indizi di erosione tipo RILL.

SABBIE LIMOSE.  E’ stata eseguita l’idrosemina, finalizzata ad un intervento di inerbimento mediante piante erbacee a radicazione profonda, per il definitivo controllo dell’erosione e la protezione dei fossi di guardia dall’intasamento.

SABBIE LIMOSE.  Il risultato è stato un perfetto inerbimento dato da una prateria di piante mature in grado di bloccare l’erosione, dare un rinforzo superficiale,  impermeabilizzare la superficie.

SABBIE LIMOSE.  Il drenaggio del terreno quando sovrasaturo, la costante protezione dei fossi di guardia dall’intasamento, l’annullamento degli interventi di manutenzione e relativi costi,  l’innesco della rinaturalizzazione attraverso il principio della successione ecologica, hanno consentito di raggiungere i risultati attesi.

SABBIE LIMOSE.  Particolare interesse ha suscitato il risultato se si pensa che l’obbiettivo è stato raggiunto con i soli PRATI ARMATI® senza l’utilizzo di terreno vegetalebiostuoie. Non sono state necessarie neanche altre soluzioni antierosive tradizionali tipiche dell’ingegneria naturalistica come: georeti antierosive tridimensionali  e geocelle.

SABBIE LIMOSE.  Sono state quindi soddisfatte a pieno le esigenze della committenza (Alta sorveglianza ANAS, Società per le Condotte d’Acqua Spa, Impregilo Spa).

Litotipo: SABBIE LIMOSE

SABBIE LIMOSE.  I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato.

SABBIE LIMOSE.  L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.

Litotipo: SABBIE  LIMOSE

 I PRATI ARMATI® sono una tecnologia naturale che:

  1. impiega sementi di piante erbacee perenni a radicazione profonda, prevalentemente autoctone, in grado di vegetare su ogni litotipo e in qualunque clima (pH compreso tra 4 e 11, temperature comprese tra circa -40° C e +60 °C)
  2. contrasta l’EROSIONE e consente la RINATURALIZZAZIONE anche sui litotipi più sterili e inquinati da metalli pesanti e idrocarburi, quali:
    • TERRE (argille, limi, sabbie, ghiaie e loro miscele)
    • ROCCE (purchè alterate o fratturate) quali conglomerati debolmente cementati, marne calcareniti, flysch, piroclastiti, scisti,  rocce acide o basiche
    • Terreni additivati con calce fino al 5% in peso
    • Suoli inquinati da idrocarburi e metalli pesanti in concentrazioni anche 10 volte superiori ai limiti massimi  di legge.
  3. riduce l’infiltrazione d’acqua nel sottosuolo grazie alla fitta coltre epigea e ne favorisce la rimozione dai primi strati attraverso l’evapotraspirazione, con positive ripercussioni su alcuni parametri geomeccanici del terreno: saturazione, pressione interstiziale, coesione, resistenza al taglio, etc.
  4. sostituisce in toto un intero pacchetto di lavorazioni-manufatti-materiali utilizzato negli interventi tradizionali  per contrastare l’erosione: geocelle, georeti, geogriglie, geostuoie, biostuoie, bioreti, mulch, matrici di fibre di legno legate, materiali plastici, terreno vegetale, terreno di riporto, con forti vantaggi tecnici, economici e ambientali
  5. rinaturalizza i versanti, favorendo la biodiversità e accelerando la successione ecologica
  6. sottrae fino al 400% in più di CO2 rispetto alle piante tradizionali
  7. non necessita di alcuna manutenzione (sfalci, irrigazioni, concimazioni, etc).

Litotipo: SABBIE  LIMOSE

APPLICAZIONI PER LITOTIPI – TERRENI TRATTABILI CON I PRATI ARMATI®

Si intendono per terreni trattabili con i  PRATI ARMATI® tutte le rocce sciolte (terre) e le rocce lapidee (rocce) che per fessurazione, macrostruttura, tessitura, granulometria, addensamento, etc. consentono l’attecchimento e lo sviluppo dell’apparato radicale, quali:

 TERRE

  •  argille
  •  limi
  •  sabbie
  •  ghiaie
  •  loro miscele in proporzioni differenti

 ROCCE

  •  conglomerati (debolmente cementati)
  •  marne (alterate)
  •  calcareniti (debolmente cementate)
  •  flysch
  •  piroclastiti
  •  scisti
  •  rocce acide o basiche alterate o intensamente fratturate

L’attecchimento è ottenibile anche su suoli che, sotto il profilo pedologico, appaiono totalmente sterili o inquinati da idrocarburi e metalli pesanti in concentrazioni anche 10 volte superiori ai limiti massimi  di legge.

I PRATI ARMATI® attecchiscono anche su terreni additivati con calce fino al 5% in peso.

 

SABBIE LIMOSE.

  1. I terreni limosi hanno il 10% di sabbia,l’80% di limo e il 10% di argilla. I loro difetti sono che hanno una forte tendenza a conservarsi allo stato disperso, con effetto addensante. Il terreno risulta impermeabile sia all’aria sia all’acqua. Sotto l’azione della pioggia battente gli aggregati superficiali si spappolano e formano uno strato fangoso, destinato a trasformarsi in una crosta dura, dannosa perché ostacola sia la nascita delle piantine sia gli scambi gassosi tra l’aria e il terreno. Ciò significa che questi terreni devono essere lavorati all’ultimo momento, prima delle semine. La capacità idrica, adsorbimento e la dotazione degli elementi nutritivi sono intermedie tra quelle dei terreni sabbiosi e dei terreni argillosi.

    Limo

    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
     Il limo è un inerte di granulometria fine, compreso tra quello delle sabbie, più grosso, e quella delle argille, più sottile, che viene trasportato in sospensione dai fiumi e si deposita sul letto dei corsi d’acqua o sui terreni che hanno subito inondazioni.

    È presente anche in stagni e paludi. Può derivare dagli impianti di lavorazione degli inerti e, più esattamente, dalla sedimentazione delle acque di lavaggio degli inerti stessi.

    È tipico il limo lasciato dal Nilo dopo le sue periodiche inondazioni, che apportava terreno fertile per le coltivazioni degli antichi Egizi.

    Dal punto di vista geotecnico, il limo è la frazione fine di terreno naturale sciolto che, a differenza dell’argilla, non possiede coesione e pertanto non ha un comportamento plastico. La distinzione tra limo e argilla è pertanto legata, oltre che alla granulometria, al comportamento del materiale (plastico o non plastico), generalmente accertata con la determinazione dei limiti di Atterberg; ciò nonostante molte norme tecniche tendono a definirlo anche dal punto di vista della dimensione dei grani, pur riconoscendo che la distinzione tra limo e argilla dal punto di vista granulometrico è meno significativa rispetto a quella condotta secondo la prova di plasticità.

    Generalmente il limo comprende la frazione di terreno avente grani di diametro equivalente sferico inferiore ai 75 micron e superiore a 2 micron.

    Può trovarsi in numerose saline, ricoprendo le vasche, come nelle Saline di Cervia.

 

— Claudio Zarotti

Un Commento a “SABBIE LIMOSE: BLOCCO DELL’EROSIONE ED INERBIMENTO DI UN VERSANTE SULL’AUTOSTRADA A3 SA-RC:”

  • Litotipo: SABBIE LIMOSE
    I PRATI ARMATI® vegetano perfettamente su qualsiasi litotipo, anche il più sterile e inquinato.
    L’impiego di questa tecnologia antierosiva naturale consente quindi di operare anche in aree in cui le condizioni pedoclimatiche erano fino a pochi anni fa ritenute proibitive per lo sviluppo della vegetazione e, data la sua semplicità realizzativa, riduce notevolmente costi, energia, rischi, tempi di lavorazione.